Sportello di ascolto

 

Unknown

Il servizio e’ rivolto principalmente agli studenti, ma accoglie anche i docenti interessati a confrontarsi su problematiche vissute a scuola e ai genitori che necessitano di condividere un momento di impasse con i propri figli.

L’aspetto interessante di tale progetto consiste nel poter contare su uno spazio psicologico dentro le mura della scuola per garantire agli alunni che vivono in modo intenso le proprie situazioni di difficoltà, la possibilità di una risposta rapida, meno medicalizzata di quanto preveda l’accesso diretto al Servizio Sanitario esterno. Tale intervento dà la possibilità ai ragazzi di ritagliarsi uno spazio “personale e privato” dove potersi raccontare in un modo nuovo alla presenza di una figura professionale in grado di accogliere e sostenere le criticità insite nella loro crescita. Lo sportello di ascolto si presta anche ad essere utilizzato  solo come luogo dove poter esprimere un dubbio, una perplessità senza che ci si possa sentire giudicati (si pensi ad esempio alle possibili domande riguardanti i primi approcci alla sessualità, ecc.ecc.). E’ da intendersi come “punto di ascolto” per offrire un supporto, ascolto o suggerimenti rispetto a problematiche relative ai rapporti con lo studio (difficoltà di concentrazione, mancanza di motivazione, ansia, paure, ecc.), ai rapporti con i compagni, o su tematiche personali sentite come urgenti. Spesso infatti il disagio e il malessere presenti nella sfera più personale interferiscono con la vita scolastica e si rispecchiano nelle relazioni interpersonali provocando blocchi e difficoltà che, se affrontati, possono evitare di cristallizzarsi e di compromettere in modo più duraturo il benessere personale.

L’ascolto psicologico a scuola non si propone obiettivi di diagnosi e cura, data la particolarità del contesto in cui si svolge, nel caso si ravvedesse la necessità di interventi più approfonditi e prolungati, per possibili invii lo sportello fa riferimento ai servizi presenti sul territorio (USL, Distretti, Consultori, Enti convenzionati).