HOME PAGE
CHI SONO
SERVIZI
CONTATTI
LINK E AMICI
NEWS
BLOG
CONVENZIONI
HOME PAGE
CHI SONO
SERVIZI
CONTATTI
LINK E AMICI
NEWS
BLOG
CONVENZIONI
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Come L'Albero - Servizi

Consulenza e psicoterapia

 

La consulenza psicologica ad orientamento psicodinamico è uno strumento di intervento psicologico, fondato sul concetto di ascolto attivo, che permette di esplorare, in un periodo di tempo breve, le risorse e le difficoltà attuali e di analizzare ciò che mette in discussione lo stato di ben-essere del paziente.

L’EMDR (dall’inglese Eye Movement Desensitization and Reprocessing, traducibile letteralmente con Desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari) è un trattamento psicoterapeutico nato in America alla fine degli anni ’80 ed è utilizzato per il trattamento di diverse psicopatologie e problemi legati sia ad eventi traumatici, che a esperienze più comuni ma emotivamente stressanti. Come sempre accade per le migliori intuizioni, anche l’EMDR ha avuto origine da una felice casualità.

Ogni coppia trova all'interno del proprio nucleo le energie per camminare insieme sempre e comunque, a volte i passi possono avere andatura diversa, ma la strada continua ad essere la stessa, scelta e condivisa, fatta di soste inaspettate, distanze fugaci o rispecchiamenti fusionali.

Il termine psicoterapia deriva dal greco “psiche” (anima, soffio vitale) e “therapeia” (cura), quindi fare psicoterapia significa “prendersi cura dell’anima”. La psicoterapia è un percorso, un viaggio dentro se stessi accompagnati dallo psicoterapeuta, per conoscersi e ri-conoscersi col fine di migliorare la qualità delle proprie relazioni, la scomparsa o diminuzione di sintomi e comportamenti disfunzionali che ostacolano il raggiungimento del benessere individuale.

 

Psicologia perinatale

 

Aprire uno spazio di riflessione sul desiderio di maternità e/o paternità, esplorare le emozioni, a volte ambivalenti, rispetto a tale evento; condividere, nell’accoglienza, paure, insicurezze rispetto ai cambiamenti che si andranno a vivere e alla capacità di gestirli;dare voce alle potenzialità della propria personale capacità di prendersi cura.

Cercare uno spazio e un luogo, accogliente e non giudicante, dove poter condividere l’amarezza e la delusione per un figlio desiderato che non arriva. Sentire l’infertilità come un evento che può destabilizzare l’armonia della coppia, e cercare un sostegno per mantenere e rinforzare l’alleanza.

Scegliere la strada della procreazione medicalmente assistita può essere una decisione sofferta ma anche carica di aspettative, è una scelta invadente, che entra nella propria quotidianità, né modifica ritmi e tempi, ma se scelta con consapevolezza, rispettandosi, bisogna andarle incontro, perchè è possibile realizzazione di maternità e/o paternità.

Per motivi lavorativi o personali una mamma e/o un papà o una coppia in attesa possono avere difficoltà a frequentare il percorso di gruppo di accompagnamento alla nascita, in questo spazio è possibile pianificare un percorso su misura, inserendo i temi che si desidera approfondire, concordando insieme le date degli incontri ed eventualmente il proprio domicilio come sede.

La gravidanza è un periodo ricco di cambiamenti: da quelli più evidenti, un corpo che si trasforma per accogliere una nuova vita, a quelli più emotivi-relazionali, dall’idea di un figlio fantasticato, pensato alla concretezza di un figlio che cresce nel proprio ventre, l’ansia, la paura e l’inadeguatezza può prendere il sopravvento; da figlia/figlio ci si appresta a diventare madre/padre, prendendo le distanze o facendo proprie le rappresentazioni dei propri genitori; la coppia deve aprirsi per accogliere un terzo, che per quanto voluto, con il suo arrivo destabilizza un equilibrio, che cerca una nuova omeostasi.

Perdere un figlio durante la gravidanza, alla nascita o subito dopo, è un lutto aggravato da una serie di inadeguatezze sociali, mediche e giuridiche.

Perché poi quel figlio arriva, l’ emozione può essere tanta, ma anche l’ambivalenza, una vita che deve adattarsi a nuove esigenze, il prendersi cura di un esserino completamente dipendente, una coppia che bisogna aprire ad un terzo o una triade che bisogna aprire ad un altro fratellino/sorellina…insicurezze, timori, ansia possono a tratti invadere il modo di relazionarsi di una mamma e /o un papà ...

Come l’Albero, consapevole di quanto a volte nei primi mesi di vita di un neonato per una mamma e/o una coppia può essere difficile organizzare la propria quotidianità, rispondere a bisogni nuovi e molteplici, mette a disposizione un servizio di home visiting, ovvero la consulenza, non avviene in studio, ma presso il domicilio di chi ne fa richiesta.

 

Psicologia della Salute

 

Si tratta di un progetto che propone alle scuole di centrare l’attenzione sugli aspetti emotivi e relazionali della personalità degli alunni, in un’ottica di prevenzione del disagio e promozione del benessere psicofisico. La psicologia della salute e la psicologia umanista, presupposti teorici del progetto, considerano la personalità una totalità integrata di emozioni e cognizioni e individuano nella qualità dell’interazione tra individuo e ambiente le radici del suo benessere o malessere...

L’Educazione alla Sessualità e all’affettività rientra nell’ambito più ampio dei progetti che la Scuola raccoglie sotto la denominazione di “Educazione alla Salute”. E’ un percorso rivolto ai bambini di V° elementare e ai ragazzi di III° media per accompagnarli nel viaggio che li traghetterà verso due fasi di grandi cambiamenti, la pubertà per i primi e l’adolescenza per i secondi. E’ questo il periodo in cui le sembianze fanciullesche vengono abbandonate per rapportarsi ad un corpo che negli anni farà di questi giovani delle donne e degli uomini adulti.

Il servizio e’ rivolto principalmente agli studenti, ma accoglie anche i docenti interessati a confrontarsi su problematiche vissute a scuola e ai genitori che necessitano di condividere un momento di impasse con i propri figli.

Si tratta di uno spazio, individuale o di gruppo, rivolto ai genitori per valorizzare e promuovere le loro capacità genitoriali, in quanto protagonisti attivi del percorso di crescita dei propri figli. Il fine è aiutare, in un contesto accogliente, empatico e non giudicante, il genitore a ritrovare o a dare fiducia alle proprie competenze, sostenendolo nel bisogno di esplorare le difficoltà incontrate ed individuare le possibili soluzioni. Le tecniche promosse sono l’ascolto attivo e la comunicazione efficace.

 

Formazione e Seminari

 

E’ uno spazio che intende offrire ai genitori la possibilità di confrontarsi con un esperto, ma in gruppo, su interrogativi ed esperienze legate alla crescita dei figli, alla relazione di coppia e al rapporto col mondo circostante.

Si tratta di un percorso “di e per i genitori” di pre-adolescenti e adolescenti, orientato a condividere all’interno di un gruppo esperienze, vissuti, pensieri relativi ad alcune tematiche specifiche che in questo periodo possono coinvolgere la relazione.